IL FORUM DI GASPACCIO AL PIGNONE

il modo più equo di fare la spesa
 
IndiceIndice  GalleriaGalleria  RegistratiRegistrati  Accedi  

*****Consegna 24 ottobre: uova, pane, verdure di Alessio, latticini di Camporbiano...*****

###### Ordini aperti: mele, mozzarella di Libera, mandarini , legumi podere pereto, ...######

Condividere | 
 

 Scatola di pesce www.fishbox.it

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Simone
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1316
Età : 40
Reputazione : 0
grado : : 2686
Data d'iscrizione : 12.02.09

MessaggioTitolo: Scatola di pesce www.fishbox.it   Mar Set 21 2010, 11:37

Gentili Signori,

vogliamo portare alla vostra attenzone il nostro progetto "fishbox".
In allegato troverete una breve presentazione di quello che vuol essere una nuova filosofia di concepire il consumo del pesce nelle nostre famiglie.
L'idea nasce proprio da chi, figli di pescatori e pescivendoli da generazioni, da sempre amanti del mare e dei suoi frutti, ha il desiderio di portare nelle vostre case lo stesso loro modo di concepire il consumo del pesce fresco e di stagione, riscoprendo i valori nutrizionali del prodotto di quello che gli antichi chiamavano "Mare Nostrum".
Il progetto è già attivo nel Lazio e pronto a partire anche qui in Toscana, perché sicuri che riscuoterà lo stesso interesse. Si tratterà di una consegna settimanale (da concordare) di "box" di 2 kg di pesce fresco misto di stagione; vogliamo portare sulle vostre tavole la "scaffetta" (termine tipico dialettale di Termoli, cittadina che si affaccia sull'Adriatico), la cassetta di pesce misto che spetta ai marinai per dono dell'armatore dopo cinque giorni di fatiche per mare.
Per saperne di più vi invito a visitare il nostro sito www.fishbox.it.
Per qualsiasi informazione potete contattarmi al presente indirizzo mail (fishbox.toscana@gmail.com) o allo 347.1858531

Sperando di sentirvi al più presto per crescere insieme

Cordialmente

Rocco Mugnano


Foto su file pdf :

www.passateparola.it/documenticarlo/FishBox_Settembre.pdf



Citazione :
allegato numero 1

Gentili Signori,
siamo felici di presentarvi il nostro progetto “fishbox” per la diffusione più consapevole del consumo del pesce.
La nostra azienda ha una sola filosofia, quella di accorciare la catena distributiva e di far pervenire al consumatore la vera qualità del pesce dei nostri mari.
Per essere in linea con quella che è la nostra filosofia di vendita, siamo completamente al di fuori da quelli che sono gli attuali canali distributivi del prodotto ittico in Italia (ingrosso, piattaforme commerciali, altro).
Noi ci approvvigioniamo direttamente sui pescherecci dell’Adriatico (vedi brochure allegata) e ci rivolgiamo per la distribuzione a Gruppi di Acquisto di Quartiere o Aziendali, GAS, Associazioni e Realtà Operative nel mondo del Biologico.
Nei nostri “Box”, troverete solo pesce di stagione locale pescato con tecniche tradizionali, questo, nel rispetto dell’Antica Cultura Marinara del nostro Paese e delle fasi riproduttive delle varie specie.
Il trasporto dei nostri “Box” viene effettuato con mezzi a basso impatto ambientale, infatti sono premuniti di GPL.
Se siete interessati e per ulteriori informazioni potete scriverci a fishbox.toscana@gmail.com
Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere

A presto





Rocco Mugnano



Citazione :
Allegato n.2



Perché consumare pesce:semplicemente perché il pesce fa bene! E’ un alimento nutriente quanto la carne, ricco di sali minerali, capace di ridurre i tassi di colesterolo nel sangue e assai digeribile. Il pesce ha ottimi principi nutrizionali è ricco di omega 3, acidi grassi polinsaturi, di minerali come il selenio, il fosforo, il fluoro e lo iodio, vitamina A, Vitamina E e Vitamine del gruppo B.


Consumi in Italia: I consumi di prodotti ittici in Italia si attestano attorno ai 21,5 kg procapite annuo(per confronto il consumo in Spagna è di circa 36 kg).Quanto alla frequenza del consumo, il 6,25% degli italiani lo ha mangiato una volta al mese, il 25% ogni 15 giorni, il 37,5% una volta alla settimana e il 31,25% più volte a settimana: secondo le raccomandazioni dell’Inran (Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione) il pesce va inserito nella dieta almeno due / tre volte a settimana.
La tabella che segue illustra le quantità dei prodotti ittici consumati dalle famiglie Italiane ed evidenzia i trend in atto:





Cosa c’è nel nostro piatto: solo il 40% della domanda di prodotti ittici è soddisfatta dalla produzione interna quattro italiani su 10 nel 2009 hanno consumato pesce fresco dei nostri mari.
Il consumo in Italia si orienta su:

Pronti a cuocere(filetti di merluzzo e pangasio aromatizzati, anelli di totano pastellati, polpetti in guazzetto, grigliate miste, gamberi e gamberoni, impepata di cozze, preparato per risotti, fritti mistisia freschi sia surgelati)
Freddo misto ( pesce surgelato proviene dall’Oceano Pacifico e Molluschi e vongole anche dalla Corea).Pesci di Acquacoltura che rappresentano un terzo del quantitativo complessivo di prodotti ittici. Ma il mangime a base di olio e farine di pesce utilizzato nell’allevamento convenzionale sfrutta più pesci e frutti di mare di quelli che si ottengono: per produrre ogni chilo di pesce o crostacei d’allevamento si fa ricorso a quasi 6 chili di pesce selvatico. Per non parlare dei gamberoni tropicali prodotti da acquacoltura e proveniente dal Sud America e dal Sud-Est Asia, gli allevamenti sono responsabili della distruzione delle foreste di mangrovie, impediscono alla popolazione l'attività di pesca tradizionale, l'acqua salata contamina l'acqua dolce per irrigare i campi, dal punto di vista sanitario i gamberoni tropicali sono ricchi di residui di antibiotici adoperati per la coltura.


Spesso di fresco e nostrano c’è ben poco a discapito del sapore meno spiccato e più omogeneo e della qualità nutrizionale e diventa arduo anche scoprire il trattamento subito da alcuni prodotti importati: i gamberi asiatici, ad esempio, possono venir trattati con bisolfito per evitare che si scuriscano. Quando poi nel piatto troviamo un filetto già impanato e fritto sarà un’impresa distinguere il merluzzo olandese dal persico africano o dal pangasio asiatico.
Le tabelle che seguono mostrano le importazioni di prodotti ittici nel nostro paese per categoria e per specie:




Sostenibilità Alimentare:vuol dire preferire sistemi ecosostenibili ed ecocompatibili; la preferenza deve andare al pesce locale di stagione, in questo modo evitiamo di importare pesce da zone lontane e non rintracciabili.

Bisogna evitare specie sottoposte a stress: tonno pinna gialla, tonno rosso, pesce spada, merluzzo dei mari del nord, gamberoni tropicali e così via.

La produzione nazionale è da preferire a quella di provenienza straniera: gli standard ambientali dei paesi di origine spesso non sono ben definiti e le emissioni di CO2 legate ai trasporti devono
essere contabilizzate se si vuole un bilancio realistico dell’impatto e della sostenibilità del prodotto.

Mangiare pesce azzurro del nostro mare consente ad altre specie di crescere secondo i propri tempi.
I pesci selezionati nascono nei nostri mari sono vicini, mangiarli evita viaggi di migliaia di chilometri ad altri pesci; hanno un breve ciclo vitale e quindi sono da preferire sia per non spazzar via, in un piatto, decenni di vita sia perché sono più sani da un punto di vista nutrizionale: infatti pesci più grossi e longevi accumulano maggiori quantità di sostanze tossiche presenti nei mari. Le specie locali sono meno conosciute dei ricercatissimi tonno, salmone o dentice, ma altrettanto saporiti e a basso impatto ambientale. Il consumo del pesce azzurro e bianco dell’adriatico allevia la pressione di pesca su quelle specie che stanno pagando a carissimo prezzo la loro notorietà!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.mariocurini.com
Gabridono
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2179
Reputazione : 3
grado : : 3182
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioTitolo: Re: Scatola di pesce www.fishbox.it   Mar Set 21 2010, 12:51

personatemi, avevo ricevuto la comunicazione dal gasfrediano ma non l'avevo neanche messa perchè alla proposta del fornitore era seguita questa risposta che allego.

Allora: La Marina e Pierpaolo vogliono condividere alcune considerazioni sul FISHBOX.
Diffondila tu, Lorenzo, non riesco a rispondere all'intero gruppo.

Quello che ci sembra contenga:

CICALE 3
TRIGLIE 3
GALLINELLE 3
GAMBERI 4
SOGLIOLA 1
SEPPIE 3
SCORFANO 1

BRANZINETTI O SPIGOLINE (non si sa) 3


Conclusione: Non sappiamo il peso, nè le dimensioni del pesce.
Pensiamo sia buono per una zuppa di pesce ma non si sa per quante unità, non vedendo peso nè dimensioni.
Ci sembra caro, ma si può provare.
Noi non lo proveremo, ma pensiamo che una zuppa ci viene, ma un fritto, se le dimensioni sono piccole, non ci viene sufficiente.
Alla griglia non viene bene come tipo di pesce.
Va vista in mano, quindi, da qui abbiamo potuto solo stilare la lista dei vari pesci abbastanza certa, mi spiego?

Saluti a tutti e spero vi serva

Marina e Pierpaolo (viareggino

saluti anche da me
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Scatola di pesce www.fishbox.it
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Antipasti di pesce e di frutti di mare
» ecco il mio pesce Baucco
» Orsobrusco (origami)
» Menù di nozze
» Archivio Ricette - Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
IL FORUM DI GASPACCIO AL PIGNONE :: Comunicazioni ed informazioni utili :: Proposte di nuovi produttori & Referenti-
Andare verso: